Degrado nelle contrade, Casapound scrive al sindaco Pupillo - "Promesse non mantenute, chiediamo spiegazioni e chiarimenti"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 08/03/2018

Degrado nelle contrade, Casapound scrive al sindaco Pupillo

"Promesse non mantenute, chiediamo spiegazioni e chiarimenti"

A seguito dell’incontro avuto con i residenti di Villa Stanazzo, CasaPound Italia ha inviato una lettera al Comune di Lanciano in merito alle gravi condizioni di degrado in cui versa la contrada.

"Come promesso e concordato con i residenti di Villa Stanazzo nel nostro ultimo incontro con la cittadinanza,– afferma in una nota Marco Pasquini, responsabile cittadino di CasaPound Italia - abbiamo inviato una lettera ufficiale al Comune di Lanciano per chiedere la riqualificazione della contrada, ormai abbandonata a se stessa." 

Dopo diversi appelli, comunicati e striscioni, Casapound ha deciso di scrivere, in modo ufficiale, direttamente al sindaco Mario Pupillo per far fronte ad una situazione che gli stessi residenti descrivono come insostenibile.

"Come al solito le promesse fatte, come l'ampliamento del sistema di illuminazione e la realizzazione di un parco giochi nella zona, non sono state mantenute” - conclude Pasquini - “Per questo vogliamo avere delle certezze e dei chiarimenti su molti punti e su eventuali progetti futuri sulla contrada. Saremo sempre a sostegno dei cittadini che si sentono abbandonati e presi in giro da chi solo durante le varie campagne elettorali li considera cittadini lancianesi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi