Chiusura tribunali: "i territori devono trovare un accordo comune" - Nell’incontro organizzato dall’ODCEC Lanciano politici e professionisti a confronto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 21/10/2017

Chiusura tribunali: "i territori devono trovare un accordo comune"

Nell’incontro organizzato dall’ODCEC Lanciano politici e professionisti a confronto

Si è tenuta questa mattina nella sede del Patto Territoriale a Santa Maria Imbaro la tavola rotonda su “La funzione pubblica e l’impatto economico e sociale del tribunale nei territori di Lanciano e Vasto”, organizzata dall’Ordine dei Commercialisti di Lanciano in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Lanciano.

L’incontro, a cui hanno partecipato i sindaci del territorio tra cui quelli di Rocca San Giovanni, Torino di Sangro e Palombaro, è stato una nuova occasione per ribadire l’impatto socio-economico che i presidi di giustizia hanno sul nostro territorio e l’assoluta necessità di un accordo, nello specifico tra Lanciano e Vasto, per il raggiungimento di una soluzione comune.

“Ben vengano questi incontri in cui si parla a chiare lettere del problema - ha commentato il sottosegretario alla Giustizia, Federica Chiavaroli - ed è questo il momento per gli amministratori locali di formulare una proposta chiara e precisa da poter portare in Parlamento per scongiurare la chiusura dei nostri tribunali. E’ questa la strada giusta”.

Pesante l’assenza del sindaco Mario Pupillo.


Guarda il video

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi