Treglio, al via la settimana internazionale dell’affresco - Presentati gli eventi con i "paesi dipinti" Tossicia e Atri

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Treglio   Cultura 24/08/2017

Treglio, al via la settimana
internazionale dell’affresco

Presentati gli eventi con i "paesi dipinti" Tossicia e Atri

Treglio in provincia di Chieti, “paese dell'affresco”; Tossicia (Teramo) con la frazione di Azzinano e Atri con la frazione di Casoli, “paesi dipinti”: sono realtà che vantano musei all'aperto, grazie a decine di opere d'arte che costellano i muri esterni delle case.

I tre Comuni, lo scorso 4 agosto, insieme alla Regione Abruzzo e all'Ufficio scolastico regionale, hanno firmato un protocollo d'intesa “per raggiungere obiettivi di sviluppo e di promozione del territorio, nonché di sensibilizzazione socio culturale”. E i loro amministratori, oggi, si sono incontrati in Comune a Treglio in occasione della presentazione della “Settimana internazionale dell'affresco”, che va da oggi al 30 agosto.

“Un accordo – dice il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella – che punta alla valorizzazione, a livello educativo, di formazione e turistico, dei paesi dipinti d'Abruzzo. Siamo all'inizio, ma si tratta di un sodalizio che porterà vantaggi”. Treglio conta 60 affreschi realizzati negli anni nel centro storico e nelle contrade e dal 2000 ospita la Scuola internazionale di pittura a fresco, diretta dal maestro Vico Calabrò. E' nata anche l'associazione culturale “Treglio affresco” presieduta da Antonella D'Addario, maestra di pittura a fresco, con il compito di far apprendere e diffondere questa tecnica, che stava scomparendo, soprattutto tra i ragazzi. “Quest'anno – spiega D'Addario – sono stati 1.800 gli studenti, di vario ordine e grado, che hanno frequentato i nostri laboratori. Nella Settimana dell'affresco a Treglio saranno presenti 10 artisti, giunti da tutta Italia e anche da Messico e Cina, che realizzeranno nuove opere. Si stanno mettendo ora al lavoro”. 

Il borgo di Casoli d'Atri conta 55 opere murarie realizzate dal '96 da artisti italiani. “E che –  afferma l'assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione – rappresentano un'attrattiva fantastica. Facciamo parte anche dell'Assipad (Associazione italiana paesi dipinti). Con le pitture abbiamo creato un " percorso visivo urbano", di straordinaria suggestione di notte, sotto le stelle, grazie ad una peculiare illuminazione. Attualmente stiamo portando avanti il Premio nazionale biennale “Casoli pinta”. L'accordo siglato – evidenzia – servirà a creare progetti e ad intercettare fondi europei: deve rappresentare il trampolino di lancio”. 

Azzinano di Tossicia è abbellita da murales naif che raccontano i giochi di una volta. “Sono 52 i murales – fa presente il vice sindaco di Tossicia, Emanuela Rispoli -. E tutto nasce dal talento della nostra pittrice-contadina naif Nunziata Scipioni, conosciuta in tutto il mondo. E' stato il modo originale, per qualificare e imprimere vitalità a questa nostra realtà. Noi siamo nella “zona rossa” dal 2009 e purtroppo i vari terremoti ci hanno costretto ad abbattere anche edifici dipinti”. 

All'incontro a Treglio erano presenti anche i presidenti della Pro loco di Treglio, Francesco Conserva; della Pro loco di Azzinano, Giuseppe Gargini e rappresentanti dell'associazione culturale “Castellum Vetus” di Atri. Gli amministratori dei tre Comuni si ritroveranno il prossimo 2 settembre ad Atri per “cominciare a riempire di iniziative e contenuti” il protocollo d'intesa. A Treglio, oggi, sono stati anche inaugurati i nuovi coloratissimi laboratori permanenti dell'affresco. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi