Cinema, arte e resilienza nella quarta edizione del Flic - L’arte contemporanea torna al Polo Museale dal 28 luglio al 29 agosto

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cultura 26/07/2017

Cinema, arte e resilienza
nella quarta edizione del Flic

L’arte contemporanea torna al Polo Museale dal 28 luglio al 29 agosto

Angela Troilo, Antonella Scampoli e Stefano OdoardiGiunto alla sua quarta edizione, da 28 luglio fino al prossimo 27 agosto, torna il Flic - Festival Lanciano in Contemporanea, organizzato dalla cooperativa Il Pensiero nel Polo Museale Santo Spirito. “Con la nostra rassegna cerchiamo di portare a Lanciano cose nuove, diverse - spiega Antonella Scampoli, responsabile della cooperativa Il Pensiero - e nonostante le difficoltà, cerchiamo di promuovere la bellezza, l’arte e la cultura per riportare valori soprattutto tra i giovani”.

Il filo conduttore di quest’anno sarà la resilienza; quella caratteristica per cui siamo capaci di resistere senza spezzarci, di andare avanti nonostante tutto e che sarà utilizzato per veicolare attraverso l’arte un messaggio di rinascita e risalita nonostante tutte le difficoltà e le emergenze sociali.  

Ad aprire il festival, venerdì 28 alle ore 21.30, sarà la compagnia di danza contemporanea “Lost Movement” di Milano, capitanata dal lancianese Christian Consalvo, con lo spettacolo “A domani” in largo dell’Appello, di fronte alle Torri Montanare. Gli artisti che esporranno nelle sale del Polo Museale Santo Spirito saranno Felice Tagliaferri, scultore non vedente, “l’uomo dell’abbraccio” come lo definisce Angela Troilo della cooperativa Il Pensiero, con la mostra dal titolo “A volte la realtà è più bella dei sogni” e, gradito ritorno a Lanciano, il fotografo migrante Danilo Balducci con i suoi scatti su “La linea invisibile”. La collaborazione con il Consorzio Matrix darà vita alla mostra “#leavingliving” composta da scatti ricevuti da amici e parenti dai ragazzi rifugiati che raccontano la realtà del loro paese di origine.

Quest’anno il FLIC dedica uno spazio molto importante alla sezione de “L’Altro Cinema” ospitando grandi nomi del cinema contemporaneo con ben 4 proiezioni; ciò è stato possibile grazie alle prestigiose collaborazioni con la Superotto Film Production di Stefano Odoardi e Gianluca Stuard e con Fuorinorma di Adriano Aprà.

A dare ulteriore pregio alla quarta edizione del Flic saranno sicuramente i numerosi eventi serali: sabato 29 luglio la presentazione dei libri “Capriole finite bene” della scrittrice e poetessa bolognese Julka Caporetti, e “Conan la legenda” di Enrico Santodirocco; la serata dedicata ai giovani e alla musica “Young, wild & Flic” e infine laboratori per grandi e piccini. Il festival, come di consueto, si concluderà con l’evento La città e le stelle organizzato dal gruppo Astrofili Frentani (QUI l’articolo per conoscerli meglio).

Per conoscere nel dettaglio tutti gli eventi del Flic, è possibile consultare il programma completo sul sito: www.flicfestival.it.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi