Picchiava la moglie alla presenza della figlia, arrestato 41enne - L’uomo, spesso ubriaco, avrebbe pestato la donna causandole anche lesioni gravi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cronaca 25/05/2017

Picchiava la moglie alla presenza
della figlia, arrestato 41enne

L’uomo, spesso ubriaco, avrebbe pestato la donna causandole anche lesioni gravi

E’ stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, Z.G., 41 anni, cittadino albanese domiciliato a Lanciano. Le indagini, coordinate dal PM Rosaria Vecchi e condotte dalla Sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri della Procura di Lanciano, unitamente alla Stazione dei Carabinieri di Lanciano, hanno evidenziato come l’indagato, da diversi anni, abbia sottoposto la moglie convivente a continue vessazioni fisiche e psicologiche, anche alla presenza dei figli minori.

Lo stesso, dal carattere violento e prepotente e dedito all’uso di alcolici, più di una volta sarebbe tornato a casa ubriaco e per futili motivi avrebbe picchiato la moglie prendendola a sberle, spintonandola e ingiuriandola con epiteti offensivi, sfondando le porte dell’abitazione con pugni e calci. Più di una volta l’uomo avrebbe aggredito la donna colpendola con pugni alla testa, afferrandola per la gola o inseguendola e pestandola anche alla presenza della figlia minorenne.

Il giudice per le indagini preliminari, Massimo Canosa, accogliendo la progettazione del PM Rosaria Vecchi, ha emesso a carico dell’indagato la misura cautelare in carcere stante i fatti estrema gravità, commessi per un ampio periodo di tempo e in presenza dei figli minori, la negativa personalità dell’indagato dedito all’abuso di alcol ed il concreto pericolo di reiterazione delle condotte delittuose.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi