Il nuovo statuto Ecolan approda in consiglio comunale - Oggi tocca a Fossacesia e Treglio
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 08/03/2017

Il nuovo statuto Ecolan
approda in consiglio comunale

Oggi tocca a Fossacesia e Treglio

Appuntamento alle 18 a Fossacesia e alle 20.30 a Treglio per i primi consigli comunali in cui si discuterà del nuovo statuto di Ecolan spa, dopo le modifiche apportate a causa della sentenza del Tar dello scorso autunno (QUI l’articolo).

Il nuovo statuto, così come anticipato anche dal sindaco Mario Pupillo nella sua ultima ordinanza di affidamento temporaneo (QUI l’articolo), punta l’accento sul controllo analogo, punto centrale su cui aveva focalizzato l’attenzione del Tar di Pescara. Il controllo analogo si ha quando gli enti soci, in questo caso i 53 comuni, hanno il potere di esercitare forme di controllo corrispondenti a quelle esercitate dagli enti pubblici sui propri uffici e di controllare il soggetto affidatario in modo tale da condizionarne le scelte operative. 

Per il Tar di Pescara, in Ecolan, questo non accade. Difatti la sentenza dello scorso novembre afferma come questo controllo venga a mancare sia al comitato ristretto (composto dai comuni di Treglio, Orsogna, Archi, Taranta Peligna, Gessopalena, Guardiagrele, Gamberale e Fallo), sia ai singoli soci, in quanto lo statuto non prevede affatto una “sottomissione” del cda di Ecolan né nei confronti del comitato né dei soci.

In questi mesi si è quindi lavorato per cercare di sanare questa lacuna e apportare le modifiche richieste dal Tar. E così oggi, a Fossacesia e Treglio, si torna in consiglio comunale per la nuova approvazione.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi