Uallò Uallà dà una "zampa" al canile di Lanciano - Il Collettivo annuncia azioni per dare voce ai volontari della struttura

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 12/01/2017

Uallò Uallà dà una "zampa"
al canile di Lanciano

Il Collettivo annuncia azioni per dare voce ai volontari della struttura

Anche ieri mattina i ragazzi del Collettivo Autonomo Uallò Uallà sono stati al Canile Di Lanciano per offrire aiuto ai cani ospitati ed ai suoi volontari a cui, nonostante il freddo, la neve e i tanti problemi, non manca mai il sorriso. Un sorriso coraggioso se consideriamo le problematiche con cui ogni giorno ci si deve scontrare.

Siamo un collettivo politico, e politica significa dare soluzioni strutturali e continuative a problemi che altrimenti si presenterebbero sistematicamente. - affermano in una nota - Purtroppo è il caso del Canile di Lanciano, retto da anni solo sugli sforzi ed i sacrifici dei volontari, gli unici a cui dovrebbe andare la vostra gratitudine e vicinanza. Ai piccoli ospiti, nonostante le tante difficoltà non manca nulla e questo è merito solo ed unicamente loro”.

Non si può vivere però di sola passione ed il cuore arriva dove può. Le criticità del canile danneggiano l'ottima gestione quotidiana dello spazio e dei suoi ospiti e sono tali da mettere a repentaglio l'incolumità di cani, persone e strutture. La frana, l'albero crollato (QUI l’articolo), le condizioni disastrate della strada e anche e soprattutto la distanza delle istituzioni.

“E' per questo motivo che questa volta non vogliamo metterci solo le braccia, - prosegue la nota - vogliamo metterci la testa. Cercheremo di dare continuità a questo percorso, creeremo dei momenti e delle iniziative che diano voce alle volontarie ed ai volontari della struttura, faremo pressione su chi dovrebbe garantire una gestione serena e dignitosa di un servizio che è della comunità e per la comunità e cercheremo insieme a voi le soluzioni. Non è una situazione limitata al canile, lo sappiamo, il disinteresse di chi ci amministra verso le problematiche sociali, verso gli ultimi, gli emarginati non è una novità. - sottolineano i ragazzi di Uallò Uallà - Cerchiamo ogni giorno di fare qualcosa per tutti gli ultimi, ma sentiamo di dover fare qualcosa in particolare per queste persone straordinarie e per questi animali così buoni e genuini.”

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi