Compra un iPhone online ma viene truffato e non riceve il telefono - I carabinieri hanno rintracciato il responsabile della truffa
CHIUDI [X]
 
Castel Frentano   Cronaca 21/01/2014

Compra un iPhone online ma viene
truffato e non riceve il telefono

I carabinieri hanno rintracciato il responsabile della truffa

foto repertorioUn Iphone 5 venduto ad un prezzo molto vantaggioso, soli 330 euro. La truffa inizia da qui, da un annuncio pubblicitario inserito sul sito internet www.subito.it che ha tratto in inganno un 31enne di Castelfrentano, vittima, come tanti altri, di un impostore che, dopo aver intascato il denaro, non ha spedito la merce ed ha fatto perdere le sue tracce. A rintracciarlo, questa volta, ci hanno pensato, però, i Carabinieri della Stazione di Castelfrentano che, dopo aver ricevuto la denuncia della vittima, si sono messi sulle sue tracce riuscendo a risalire alla sua reale identità e a denunciarlo a piede libero con l’accusa di truffa e sostituzione di persona.

Il giovane, 22enne della provincia di Vibo Valentia, per farla franca, aveva utilizzato l’identità di una terza persona all’oscuro di tutto, una tecnica, questa, frequentemente usata dai truffatori telematici. Spesso a cadere nella rete di questi truffatori sono quelli meno accorti, quelli che non si rendono conto che un bene messo in vendita ad un prezzo troppo basso nasconde una “magagna”. Altre volte, però, anche in apparenza, può sembrare tutto perfetto, i prodotti sono reali, i prezzi competitivi, ed i feedback positivi.

Spesso però questi malviventi per attuare le vendite fraudolente creano dei feedback falsi utilizzando delle identità fasulle oppure fanno in modo che le prime vendite avvengono in modo regolare facendo recapitare regolarmente la merce agli acquirenti in modo da ottenere feedback positivi e non ingenerare sospetti negli altri. A tal proposito i Carabinieri raccomandano di fare sempre molto attenzione al prezzo del bene e prima di pagare assicurarsi che le condizioni e le caratteristiche siano in linea con quanto descritto nell’annuncio. Inoltre è consigliabile pagare in anticipo solo dopo aver verificato, presso il servizio clienti della banca indicata, che il conto corrente sia realmente esistente.

Comando Provinciale Carabinieri Chieti

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi