"Stressati o sdraiati", il libro sui giovani che cercano lavoro alla Casa di Conversazione - Il libro di Antonella Salvatore alle Conversazioni del Venerdì
CHIUDI [X]
 
Lanciano   Attualità 06/02

"Stressati o sdraiati", il libro sui giovani che cercano lavoro alla Casa di Conversazione

Il libro di Antonella Salvatore alle Conversazioni del Venerdì

Antonella SalvatoreIl senso di smarrimento e di estraneità al proprio mondo provato dalle giovani generazioni è la reazione ad una realtà che non offre oggi punti di riferimento, sia ideali che pratici: una situazione resa ancor più difficoltosa perché le pratiche abituali degli adulti non sempre favoriscono nel giovane il pieno sviluppo della capacità di assumersi responsabilità.

E’ questo il ‘tema’ del libro Stressati o sdraiati? Solo in cerca di lavoro”, che sarà presentato nel programma delle Conversazioni del Venerdì il prossimo 8 febbraio, alle ore 18 nella Casa di Conversazione a Lanciano.

Edito dalla Franco Angeli nella collana Trend, il libro di Antonella Salvatore, che, come direttore del Centro di Alta Formazione e Avviamento alla Carriera della John Cabot University di Roma, dispone della qualificata esperienza per dare suggerimenti sulla formazione e sull’orientamento alle professioni e al lavoro, è prezioso perché si pone - in un mondo, non solo del lavoro, rivoluzionato dal digitale - come una guida che agevola nei giovani la maturazione della “risolutezza”.

Il libro verrà presentato e discusso dall’autrice, professoressa Salvatore, con il prof. Matteo Giangrande, lasciando spazio a domande ed interventi da parte dei partecipanti.

Il titolo “Stressati o sdraiati? Solo in cerca di lavoro” richiama la condizione di chi in Italia, desidera, chiede, si adopera per trovare una fonte di reddito, l’opportunità di mettere in campo il proprio know-how, il riconoscimento di un ruolo sociale e che si ritrova troppo spesso senza aiuto adeguato, logorato e scoraggiato.

L’Associazione R.A.T.I. con la collaborazione del Comune di Lanciano, anche a questo proposito, continua a ritenere strategico e fondamentale il ruolo della scuola in quanto generatrice di conoscenze e competenze classiche, di base ed innovative. A questo riguardo si sottolinea il grande valore degli argomenti che si andranno a trattare sul piano dell’Orientamento sia per il prosieguo degli studi universitari sia per altre forme di formazione più direttamente finalizzate all’inserimento nel mondo del lavoro.

Agli alunni delle scuole superiori presenti sarà rilasciato un “attestato di partecipazione”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi