Un "patto sociale" con Erasmus a Lanciano per scuole, giovani e disabili - Otto i progetti Erasmus Plus approvati dall’Inapp a Lanciano

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 09/11

Un "patto sociale" con Erasmus a Lanciano per scuole, giovani e disabili

Otto i progetti Erasmus Plus approvati dall’Inapp a Lanciano

È rivolto soprattutto alle scuole, ai disabili e alle famiglie con figli in età scolastica il “patto sociale” degli otto progetti Erasmus Plus approvati dall’Inapp a Lanciano.

“Nei giorni in cui il programma Erasmus Plus celebra la settimana European Vocational Skills Week – dichiara Giuseppina Bomba, coordinatrice tecnica dei progetti – è una soddisfazione vedere Lanciano protagonista con otto progetti che avranno un impatto sociale sul territorio”.

In queste settimane sono stati avviati gli incontri nelle scuole superiori di Lanciano, Casoli, Ortona e Francavilla al mare per selezionare i candidati che potranno partecipare ai progetti finanziati con borse di studio dall’Europa, una quota di queste è riservata a 20 disabili. I giovani studenti avranno l’opportunità di essere formati per nuove figure professionali nell’ambito dell’era digitale. Ai progetti possono partecipare anche insegnanti e formatori, che vogliano confrontarsi a livello europeo con i colleghi di altri Paesi sulle nuove  frontiere della formazione.

Gli otto Progetti Erasmus approvati:

Back to Root – Il progetto mira a trovare soluzioni innovative per creare sviluppo nelle zone rurali e formare gli Giuseppina Bombaoperatori del settore turistico. Partenariato: Italia, Regno Unito, Spagna, Svezia e Portogallo.

MM Europe – Il progetto crea un percorso formativo a livello europeo per l’imprenditorialità nel settore culturale. Partnenariato: Italia, Spagna, Romania, Germania e Grecia.

WB-TAC – La leadership della generazione NET viene formata tramite l’accrescimento delle competenze di problem solvingcreative thinking nei settori turismo, arte e cultura. Partnenariato: Italia, Regno Unito, Spagna e Romania.

Youth Disability Worker – Nasce una nuova figura professionale di sostegno, definita dall’Unione Europea, per lavorare con i giovani disabili. Partenariato: Polonia, Italia e Spagna.

Tortuous Tail – Il progetto si rivolge agli insegnanti di bambini tra i 3 e 9 anni, per la formazione continua e l’aggiornamento professionale. Partenariato: Bulgaria, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Germania.

Digital Entrepreuneurship – Ragazzi dai 13-19 anni imparano a fare gli imprenditori digitali e si confrontano con i coetanei di altri Paesi. Parenariato: Italia, Turchia e Svezia.

Empower & Transfer – È un’opportunità unica per entrare nel mondo del lavoro per ragazzi con disabilità documentata, un ponte tra scuola e professione. L’obiettivo finale è l’organizzazione di un evento culturale. Partenariato: Italia e Polonia. 

Vloggers – Come diventare Social media content ed esperto di e-marketing utilizzando il tuo pc, il tuo tablet e il tuo smartphone, con stage di 6 settimane in Spagna. Partenariato: Italia, Regno Unito e Spagna.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi