L’Unibasket non si ferma, bella vittoria con la Robur Falconara - La squadra di Lanciano mantiene il punteggio pieno e la vetta della classifica

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Sport 22/10

L’Unibasket non si ferma, bella vittoria con la Robur Falconara

La squadra di Lanciano mantiene il punteggio pieno e la vetta della classifica

L’Unibasket non si ferma. Sul neutro di Pescara (problemi strutturali dell’ultim’ora hanno reso inagibile il Palazzetto dello Sport di Lanciano)  i ragazzi di coach Corà battono nettamente la Robur Falconara Basket con il risultato di 97 a 81 e restano in vetta alla classifica della Serie C Gold. Questa la cronaca: 

L’Unibasket parte in quintetto con D’Eustachio, Mordini, Martelli, Adonide e Cukinas mentre coach Reggiani manda in campo il Falconara con Centanni, Gurini, Curzi, Oprandi e Giorgini. Palla a due e possesso dell’Unibasket con capitan Martelli, i primi punti arrivano con Fabio D’Eustachio (20 punti a referto per lui, top scorer del match). In questo primo quarto sono tanti gli errori al canestro da entrambi i lati, il Falconara fallisce il pareggio con un tiro sbagliato di Centanni, ed è così Angelo Adonide a portare l’Unibasket sul 4 a 0. Gurini prova la tripla ma non ha più fortuna di Centanni, E’ però sempre lui pochi secondi dopo a segnare il primo canestro per i marchigiani.

Da una spettacolare stoppata di Adonide, Mordini trova i suoi primi tre punti per il 7 a 2 dell’Unibasket. Già in questi primi minuti appare netto il divario a rimbalzo tra le due squadre con Martelli e Cukinas a farla da padrone sotto canestro.  La Robur non si fa impressionare più di tanto e con il suo uomo simbolo Giorgini (18 i punti a referto per lui) impatta il risultato sul 7 pari. Cukinas ed Adonide (spettacolare la sua schiacciata) portano ancora avanti l’Unibasket, ma è ancora Giorgini a tenere a galla i suoi. Sul finire di quarto sono ancora Angelo Adonide e i due canestri in serie di Alex Martelli a spingere l’Unibasket sul 23 a ad 13.

Il secondo quarto si apre con le marcature di Gurini e Nardini, ma prima Martelli e poi il neo entrato Capuani riportano il Lanciano sul 27 a 18. E’ tra la metà e la fine del terzo quarto che però l’Unibasket prende davvero il largo, scavando quel solco che si rivelerà decisivo: D’Eustachio da tre porta a 35 i punti dell’Unibasket, ma è ancora Adonide con un fallo e canestro a rimettere otto punti di scarto tra le due squadre. A poco più di due minuti dalla pausa lunga, il Falconara prova a riavvicinarsi con il canestro di Centanni, ma prima la tripla di Masciopinto e poi Adonide su assist del lituano Cukinas spingono di nuovo l’Unibasket sul + 13 (47 - 34).

E’ poi lo scatenato D’Eustachio, autentico mattatore della gara, a chiudere il secondo quarto sul risultato di 54 a 36 in favore degli uomini di coach Corà. Nel terzo quarto nonostante la voglia e l’aggressività del Falconara l’inerzia della gara non cambia: Agostinone trova i suoi primi punti e ancora Martelli (molto convincente la sua prestazione oggi) spingono l’Unibasket al massimo vantaggio di venti punti, (63 a 43 il parziale). Mordini spinge sull’acceleratore con una bella tripla (68 a 48) poi Cukinas preciso dalla lunetta e ancora Mordini dall’arco trascinano i Frentani sul 72 a 57. Il terzo quarto si chiude sul risultato di 76 a 57 in favore di padroni di casa.

L’ultimo periodo è di fatto una formalità, e l’Unibasket amministra il risultato senza grossi problemi, anche se qualche palla persa di troppo ed un Falconara mai domo fanno arrabbiare coach Corà. Di Povilas Cukinas l’ultimo canestro della partita: al Pala Elettra di Pescara finisce 97 ad 81 per l’Unibasket che resta a punteggio pieno, mantendo la vetta della classifica della Serie C Gold appaiato a quel Matelica con cui la squadra del presidente Valentinetti dovrà vedersela sabato prossimo, in una gara che sa già di “alta quota”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi