Rapina nella villa: tre arrestati confessano, ma negano di essere stati loro a tagliare l’orecchio - Stamani in carcere l’interrogatorio dei primi indagati. Il quarto è ancora a Caserta

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Cronaca 29/09

Rapina nella villa: tre arrestati confessano, ma negano di essere stati loro a tagliare l’orecchio

Stamani in carcere l’interrogatorio dei primi indagati. Il quarto è ancora a Caserta

L'avvocato Domenico Russo12,25 - "Hanno reso interrogatorio tutti e tre, hanno confessato la loro partecipazione all'evento, precisando in maniera circostanziata in quale misura hanno partecipato", Lo ha dichiarato l'avvocato Domenico Russo al termine degli interrogatori dei primi tre arrestati. Rispondendo brevemente alle domande dei giornalisti, il legale ha precisato che i suoi assistiti hanno negato, invece, di essere responsabili del taglio del lobo dell'orecchio di Niva Bazzan. L'efferato gesto, compiuto nel corso della rapina, è stato attribuito ad altri dai tre indagati interrogati oggi. Gli interrogatori sono duranti, complessivamente, oltre tre ore. 

I tre arrestati interrogati oggiOre 10 - Stanno rispondendo alle domande del magistrato. 

In corso, nel carcere di Lanciano, gli interrogatori di tre dei quattro rumeni arrestati per la rapina nella villa dei coniugi Martelli. Erano fissati per le 9 e si prevede proseguano ancora per diverse ore. 

Nel penitenziario di contrada Villa Stanazzo sono entrati stamani il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, che interroga gli indagati, e l'avvocato dei tre, Domenico Russo. Il pm titolare dell'indagine è Mirvana Di Serio. Il quarto arrestato, al momento, si trova ancora a Caserta.

In aggiornamento 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi