Violenta rapina in villa a Lanciano, Pupillo: "Barbarie che non ha precedenti" - Il primo cittadino ha visitato i due coniugi in ospedale
CHIUDI [X]
 
Lanciano   Cronaca 23/09

Violenta rapina in villa a Lanciano, Pupillo: "Barbarie che non ha precedenti"

Il primo cittadino ha visitato i due coniugi in ospedale

La rapina della scorsa notte [LEGGI] ha scosso tutta Lanciano per le brutali modalità con cui è avvenuta. Questa mattina il sindaco Mario Pupillo si è recato in ospedale per far visita ai due coniugi e ha poi espresso in una nota la condanna per il gesto avvenuto.

"Quanto accaduto la scorsa notte a Lanciano è una barbarie che non ha precedenti nel nostro territorio - dichiara Pupillo -. La brutale violenza con la quale sono stati colpiti due nostri concittadini, nella propria casa, è indegna di un Paese civile e merita la risposta più celere possibile da parte delle forze dell'ordine e degli organi di giustizia.

Ho visitato in ospedale questa mattina Carlo Martelli e la moglie Niva, coppia di coniugi cui sono legato da sentimenti di amicizia e profonda stima, per esprimere loro la solidarietà e la vicinanza di tutta la comunità Lancianese, che conosce bene il valore del contributo sociale e professionale che la loro famiglia ha dato e dà alla nostra Città.

Esprimo ferma condanna per l'incredibile e inaudita efferatezza di cui sono state vittime Carlo e Niva e al contempo totale fiducia negli organi dello Stato preposti a rintracciare e ad assicurare alla giustizia, in tempi rapidi, i responsabili di questa barbarie".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi