Rifiuti, attiva la nuova app Ecolan dedicata agli utenti - Premiata a Roma la società per la modalità di smaltimento di prodotti assorbenti

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Ambiente 03/07

Rifiuti, attiva la nuova app Ecolan dedicata agli utenti

Premiata a Roma la società per la modalità di smaltimento di prodotti assorbenti

E’ già in funzione e attiva per Android, la nuova app dell’Ecolan, utile a tutti i cittadini per conoscere il calendario di raccolta e fugare ogni dubbio su dove gettare cosa. Un’app cofinanziata grazie ad un bando Anci-Conai e che, tra pochi giorni, sarà attiva anche per iPhone. 

“Con l’app, che si chiama banalmente Ecolan, sarà possibile prenotare anche il ritiro degli ingombranti - informa il presidente Massimo Ranieri - e, per dare ancora una volta un segnale di vicinanza agli utenti, ripartiranno degli incontri con la cittadinanza per conoscere le criticità nei conferimenti da parte dell’utenza e per presentare i risultati raggiunti insieme”. Il primo, domani sera, mercoledì 4 luglio, alle ore 20.30, nel bocciodromo di Olmo di Riccio.

Risultati riconosciuti anche a livello nazionale, dove nel premio dei Comuni Ricicloni, tutti i comuni partecipanti serviti da Ecolan, si sono classificati tra i primi posti, come Tollo, Orsogna e Fossacesia.

“Oggi sono 26 i Comuni ad essere serviti da Ecolan - chiarisce Ranieri - e con le nuove delibere comunali si arriverà a 33. In un anno puntiamo a chiudere il cerchio con tutti i 56 comuni soci e serviti da noi”. E sono considerevoli le percentuali di differenziata raggiunta; ad Atessa l'86%, Borrello oltre il 96% e Lanciano il 76,4%.

Altro importante riconoscimento, quello dato dalla Fater, azienda leader nella produzione pannolini e altri prodotti assorbenti alla Ecolan per la modalità innovativa di raccolta dei pannolini e pannolini. Sulla quasi totalità dei comuni dove Ecolan svolge il servizio di igiene urbana è attivo, infatti, il servizio di raccolta dei pannolini settimanale, mediante l’utilizzo di un contenitore carrellato annesso al mezzo usato per la raccolta, così da poter svolgere il ritiro in parallelo con le altre frazioni. Ovvero ci si è predisposti per il futuro riciclo di tali tipologie di rifiuto, che ad oggi vanno smaltite in discarica.  

Le analisi merceologiche del rifiuto secco residuo da raccolta differenziata, effettuate su alcuni comuni serviti dalla società, mostrano una presenza di pannolini e pannoloni pari a circa il 40-42%. Ciò significa che una gestione separata dei pannolini e pannoloni, all’interno di un sistema integrato di gestione dei rifiuti, ha un impatto importante e decisivo sulla riduzione della percentuale di secco residuo. L’organizzazione di questo servizio soddisfa una duplice esigenza: da un lato aiutare gli utenti nella gestione di una tipologia di rifiuto particolarmente delicata e problematica il cui ritiro non può essere soddisfatto una sola volta a settimana; dall’altro predisporre il sistema di raccolta verso una gestione sostenibile dei pannolini e pannoloni con il loro avvio a recupero (trattamento in impianto dedicato) e non a smaltimento in discarica.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi