Its Lanciano alla fiera dell’automazione di Parma - Presentato il progetto innovativo M.O.L.E. BOX

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 26/05

Its Lanciano alla fiera dell’automazione di Parma

Presentato il progetto innovativo M.O.L.E. BOX

Mercoledì 23 maggio 2018 è stato presentato alla Fiera SPS Automazione e Digitale per l'industria di Parma il progetto M.O.L.E. box - Manufacturing Overall Line Efficiency, dispositivo IoT (internet delle cose) rivolto alle aziende in grado di rilevare automaticamente indicatori di produzione e di processo, realizzato dagli studenti del corso ITS della Fondazione.

Su invito del Consiglio Nazionale degli Ingegneri e dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Chieti e alla presenza delle maggiori aziende a livello nazionale ed internazionale dell’automazione, la presentazione del progetto rientra nell’iniziativa ITS 4.0 lanciata dal MIUR alla fine del 2017 con l’assistenza tecnica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

“In un momento nel quale il disallineamento tra domanda e offerta di nuove figure professionali tecniche è cruciale per lo sviluppo aziendale per rimanere in linea con le esigenze della quarta rivoluzione industriale - afferma Gilberto Candeloro, presidente della Fondazione, l’ITS rappresenta l’“incubatore” ideale per sviluppare le nuove competenze richieste dal mercato del lavoro”. 

In questa ottica l’Ordine degli Ingegneri di Chieti non può che essere parte attiva di questo cambiamento epocale e vuole rappresentare un punto di riferimento per il territorio sia per i professionisti e sia per le aziende che si accingono a scommettere sulla quarta rivoluzione industriale. Presenti a Parma come rappresentanti dell’ordine degli Ingegneri di Chieti erano: vice presidente Ing. Costantino Tascone, il responsabile commissione impianti Ing. Agostino Consalvo e il responsabile commissione Ingegneria dell’Informazione: ing. Massimo Staniscia, i quali hanno preso parte anche ad una tavola rotonda dal titolo “Progetto, Realizzazione e Perizie di Sistemi Industria 4.0. 

Il progetto, in fase di perfezionamento, è stato realizzato da un gruppo di allievi dell’ITS di Lanciano, seguiti dal Quality manager aziendale, ing. Francesco Vacca, l’ing. Maikol Orlandi per la parte informatica e dal dott. Antonio Maffei, coordinatore, in collaborazione con quattro importanti imprese del settore meccanico-meccatronico e automazione del territorio: Pierburg Pump Technology Italy S.P.A, OMP-Meeccanica CT Group, Taumat e Delta Automation.

L’iniziativa consiste nella realizzazione di un dispositivo IoT (internet delle cose), il MOLE box appunto, basato su hardware arduino, che crea un’interfaccia digitale in grado di rilevare automaticamente gli indicatori OEE (Overall Equipment Effectiveness) e renderli disponibili, anche in maniera elaborata, attraverso un database su di un host online, interfacciato con diversi tipi di dispositivi, smartphone, tablet, computer etc. Il dispositivo, che può essere adattato ai diversi tipi di macchine, oltre a consentire il rilevamento e monitoraggio continuo ed automatico dei dati da parte dell’operatore-manutentore, ne permette l’accesso e l’elaborazione a chiunque intervenga sui miglioramenti di processi.

“Il percorso che si sta facendo - aggiunge Maffei - oltre a far sperimentare nel corso ITS le tecnologie abilitanti tipiche di Industria 4.0 (IoT, programmazione, progettazione e stampa 3D etc.) rappresenta, grazie alla collaborazione diretta delle aziende, un grande campo di esercizio per competenze trasversali, le cosiddette soft skills come team building, problem solving, timing etc., sempre più richieste dal mondo del lavoro insieme alle competenze tecniche hard”.

Sono circa 280mila, infatti, secondo una recente indagine di Confindustria, i tecnici cercati dalle aziende più in linea con Industria 4.0 e non trovati sul mercato del lavoro. Figure tecniche non generiche ma specializzate e con profili ben precisi soprattutto per quanto riguarda le soft skills: flessibilità, cultura digitale, attitudine al cambiamento.

Il gruppo di progetto dell’ITS è costituto dagli allievi: Riccardo Berardi, Stefan Blagu, Stefano Castracane, Errico D’Amico, Nicola Di Toro, Mirco Giardino, Gianluca Giorgio, Armando Molino, Marcello Travaglini, Gianluca Zaccardelli.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi