All’Auditorium Diocleziano torna il teatro della memoria - Carmine Marino e Rossella Gesini protagonisti di "T4"

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Eventi 14/04

All’Auditorium Diocleziano torna il teatro della memoria

Carmine Marino e Rossella Gesini protagonisti di "T4"

Secondo appuntamento con la rassegna di teatro della memoria, incluso nel cartellone 2017/2018 del teatro Fenaroli di Lanciano. Stasera, sabato 14, alle ore 21 e domani, domenica 15 aprile, alle 17.30, nell’Auditorium Diocleziano, l’associazione Culturale “Il Ponte” e il Teatro Studio di Lanciano presentano T4, libero adattamento e regia di Carmine Marino da “Tiergartenstrasse 4” di Pietro Floridia; con Rossella Gesini e Carmine Marino.

Ambientata negli anni ’40 ad Amburgo, questa storia dolcissima e tragica racconta l’incontro di due persone, George, un giovane disabile mentale che vive coltivando fiori nell’assoluta innocenza di un rapporto di verità col mondo e Gertrud, l’infermiera nazista mandata a verificare le condizioni di George con il compito di sottoporlo al programma T4, il cosiddetto ‘Olocausto minore’ che prevedeva l’eliminazione dei disabili come vite ‘indegne di essere vissute’.

L’incontro si trasforma a poco a poco in un’amicizia profonda ed in un legame di cura e di tenerezza che unirà i destini dei due fino alla fine. La scena si svolge su un duplice registro, la deposizione di Gertrud al tribunale delle forze alleate, dopo la fine della guerra e le vicende precedenti che scandiscono i momenti della storia. Il testo di Pietro Floridia si rivela così un convincente meccanismo teatrale.

A prestare il volto al disabile mentale George, un uomo, come si ricorda nel primo interrogatorio, “che ha la mente di un bambino di 8-9 anni”, è Carmine Marino. Al suo fianco, Rossella Gesini è la signorina Gertrud, personaggio che cristallizzato nel ruolo dell’infermiera autoritaria, va man mano aprendosi alla realtà della vita che la porta ad essere prima di tutto donna ed amica.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi