Adriano D’Ovidio, da Lanciano chef a Sanremo - Lo chef frentano porterà le tipicità abruzzesi nella città dei fiori

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Personaggi 03/02

Adriano D’Ovidio, da Lanciano chef a Sanremo

Lo chef frentano porterà le tipicità abruzzesi nella città dei fiori

Lo chef Adriano D'OvidioLeccornie dall'Abruzzo nella città dei fiori. Lo chef di Lanciano Adriano D'Ovidio sarà infatti a Sanremo in occasione della 68esima edizione del Festival della canzone italiana, dal 6 al 10 febbraio prossimi.

D'Ovidio, titolare a Lanciano del ristorante “La Furnacelle”, è sempre più ambasciatore della cucina abruzzese nel mondo. Di recente è stato primo chef in un tour del Cram in Argentina; è stato ripetutamente invitato ed impegnato nella preparazione di manicaretti tipici negli Emirati Arabi Uniti, a Dubai; a Muscat, capitale portuale dell'Oman; a Londra, a Parigi, in Spagna, nella Repubblica Dominicana.

FESTIVAL DI SANREMO - I cantanti in gara - CLICCA QUI

“A Sanremo – spiega D'Ovidio – opererò all'interno di Casa Sanremo, il cui referente per l'Abruzzo è Danilo Daita. Ci saranno serate di gala in cui preparerò specialità con ingredienti freschi e prodotti d'eccellenza della nostra terra, messi a disposizione da alcune aziende”. Dai salumi nostrani, ai pelati di Castel di Sangro, ai vini di Rocca San Giovanni, ai bocconotti di Castel Frentano, alla ventricina del Vastese, al peperone dolce di Altino, all'aglio rosso di Sulmona.

“Il menu che andrò a proporre – fa ancora presente D'Ovidio – unirà la tradizione ad un tocco di creatività ed innovazione”. E, dunque, ecco il rentrocele con ventricina di Guilmi, aglio rosso di Sulmona e peperone dolce di Altino; ravioloni con funghi porcini e noci, agnello porchettato, arrosticini e bocconotti.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi