L’opposizione attacca l’amministrazione Pupillo: "solo politiche sbagliate" - Dalla Ztl, a via del Mare, passando per Tari e cimitero, una bocciatura a 360 gradi
 
Lanciano   Politica 30/01

L’opposizione attacca l’amministrazione Pupillo: "solo politiche sbagliate"

Dalla Ztl, a via del Mare, passando per Tari e cimitero, una bocciatura a 360 gradi

E’ una bocciatura a 360 gradi quella dell’opposizione verso l’Amministrazione Pupillo che, ad un giorno dal prossimo consiglio comunale [LEGGI QUI], ripercorre l’ultimo anno toccando ciò che, a suo dire, non è andato.

Nella conferenza stampa di fine anno il sindaco Pupillo ha descritto una città lontana dalla realtà. Siamo evidentemente in periodo elettorale e soprattutto è chiaro che quando la nave sta affondando il capitano cerca di fare tutto il possibile per evitarlo. Ma addirittura arrivare a negare l'evidenza ci sembra veramente fuori da ogni logica! - si legge in una nota della minoranza - Se solo il 50% di quanto rappresentato fosse vero o verosimile non ci troveremmo in una città che, a causa delle scelte scellerate fatte dal 2011 ad oggi dalla maggioranza di centro sinistra, ha definitivamente perso la propria identità”. E così l’opposizione si chiede come mai Pupillo non abbia ricordato le questioni che veramente “hanno caratterizzato la vita dei nostri concittadini nel 2017”. E lo fa partendo dalla pista ciclabile in via del Mare, osteggiata e criticata, tanto quanto un suo possibile ‘clone’ in viale Cappuccini [LEGGI QUI].

“Come dimenticare l'annosa questione della ZTL che viene con arroganza e presunzione riproposta con modalità applicative errate. - prosegue la nota - L’assessore alla viabilità ed al traffico sembra che non conosca questa città. La ZTL che originariamente doveva rappresentare una opportunità ed una risorsa è stata trasformata in un enorme danno per commercianti e cittadini. E se ciò non bastasse, la manifestazione promossa dai commercianti di Corso Roma è stata sminuita. Si è trattato, in realtà, di un grido di allarme che non si è voluto comprendere e raccogliere. E tra qualche giorno, il 5 febbraio, arriveranno anche gli Ispettori del Ministero per le verifiche. Inoltre, - si legge ancora nella nota - i cittadini non hanno sicuramente dimenticato l'ennesimo errore di calcolo sulla bolletta TARI. Dopo la prima bufala dell'aumento massimo del 3%, i cittadini lancianesi si sono trovati aumenti nell'ordine del 16/17%. Per fortuna in questa città, grazie all'Amministrazione Pupillo, la differenziata raggiunge percentuali altissime! Ma i relativi benefici economici per i cittadini dove sono finiti?”.

Ma non finisce qui l’accusa dell’opposizione che prosegue ricordando gli aumenti nelle tariffe cimiteriali, le sentenze del Giudice di Pace sulla organizzazione della ZTL ed in conseguenti debiti fuori bilancio.

“Probabilmente la Lanciano che loro descrivono come città capitale della Frentania: accogliente, solidale, tollerante, è un racconto che appartiene ai libri di storia del '900 ! Oggi Lanciano, purtroppo, è una città che non riesce a prendersi cura e rispondere ai bisogni dei cittadini. Il risultato di queste politiche sbagliate è una costante e continua diminuzione del numero dei residenti. - conclude la nota - Questa è ormai una maggioranza non più unita e coesa, come dicono, che rimane compatta, solo ed esclusivamente per mantenere il governo della città”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi