Il 2017 dell’amministrazione Pupillo, promesse e lavori portati a termine - Progetti e cantieri, in un anno segnato dalla scomparsa di Pino Valente

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Politica 03/01

Il 2017 dell’amministrazione Pupillo, promesse e lavori portati a termine

Progetti e cantieri, in un anno segnato dalla scomparsa di Pino Valente

“E’ stato un anno lungo, duro e difficile, ma nonostante le difficoltà, la nostra amministrazione ha rimarcato le proprie linee guide tra promesse, premesse e lavori portati a termine”. Così il sindaco Mario Pupillo è intervenuto nella conferenza stampa di bilancio del 2017 tracciando i momenti e progetti salienti dell’anno appena trascorso.

“Il 2017 è stato segnato dalla tragica perdita del nostro amico e vicesindaco Pino Valente - ha esordito Pupillo - ma nonostante questo abbiamo cercato di portare avanti i nostri progetti e proseguire il nostro lavoro così come tracciato nelle nostre linee programmatiche”.

L’anno è iniziato con una neve che ha messo in ginocchio l’intero territorio e con una spesa di 400 mila euro per far fronte all’emergenza ed a situazioni di black out prolungato, fino a 72 ore. A febbraio l’aggiudicazione dell’appalto per le nuove gradinate ed a marzo l’inizio della “rivoluzione luminosa”, con l’affidamento della gestione della pubblica illuminazione alla Ceie Power e la sostituzione, iniziata in queste settimane, dei circa 6mila punti luce della città.

“Importante dal punto di vista culturale il mese di maggio - ha proseguito Pupillo - in cui abbiamo inaugurato anche la nuova piattaforma Ecolan grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro. Mi piace ricordare il mese di settembre per le bellissime e partecipate Feste patronali e per l’insediamento della UniNettuno a Palazzo degli Studi”.

Ottobre è stato invece il mese del cambio di giunta, dopo la scomparsa di Valente, con l’ingresso di Carlo Orecchioni e la nomina di Giacinto Verna come nuovo vicesindaco. “Infine - ha concluso Pupillo - abbiamo chiuso l’anno in bellezza con la consegna dei lavori per il nuovo corso Trento e Trieste e gli eventi del cartellone natalizio, da Lignum Verba, al concerto di [mar–dx] capodanno di piazza, che hanno sì fatto tanto discutere, ma anche animato la nostra città”.

I nodi da sciogliere sono ancora molti ma il sindaco Mario Pupillo, affiancato dalla sua giunta, ha rimarcato l’assoluta coerenza di mandato con le linee programmatiche illustrate durante la campagna elettorale del 2016 con una grande attenzione all’ambiente ed al futuro della città.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi