Ecolan, Fabrizio Di Stefano si rivolge all’ANAC - Il doppio incarico di Ranieri e le assunzioni sotto la lente dell’onorevole

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 02/10

Ecolan, Fabrizio Di Stefano si rivolge all’ANAC

Il doppio incarico di Ranieri e le assunzioni sotto la lente dell’onorevole

Questa volta sono il doppio incarico di Massimo Ranieri, come presidente e direttore, e le modalità di reclutamento e regolarizzazione del personale in Ecolan spa, ad essere finite sotto la lente dell’onorevole Fabrizio Di Stefano che, dopo un periodo di silenzio, torna alla carica sulla società di gestione dei rifiuti.

“Ritengo di dover informare l’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) di quanto sta accadendo ad Ecolan. - afferma Di Stefano - E’ impensabile, oltre che contro la legge, che il presidente nomini se stesso anche come direttore della stessa società e vorrei che l’ANAC si pronunciasse anche sulle assunzioni: può la Ecolan stabilizzare il proprio personale in forza di un contratto per il tramite di un’agenzia interinale?”.

Sono questi, in sostanza, i due quesiti che l’onorevole di Forza Italia sottoporrà all’Autorità Anticorruzione per capire se “tutto avviene secondo la legge”. E qualora l’ANAC dovesse dargli ragione? “Ranieri dovrebbe lasciare uno dei suoi incarichi oppure entrambi proprio come accaduto al Rettore dell’università di Teramo ed ex presidente Tua Luciano D’Amico. - commenta Di Stefano - Sulle assunzioni? Aspetto la pronuncia dell’ANAC, ma ho seri dubbi sulla regolarità di diversi procedimenti”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi