Ivaldo Rulli: "Io costretto a traslocare Adriatica Cabaret" - La 17esima edizione del festival si terrà a San Giovanni in Venere, a Fossacesia

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
 
 

Lanciano   Eventi 31/07

Ivaldo Rulli: "Io costretto a
traslocare Adriatica Cabaret"

La 17esima edizione del festival si terrà a San Giovanni in Venere, a Fossacesia

Ivaldo Rulli e Matteo Cotellessa “Sono stato con le spalle al muro, obbligato e costretto a far traslocare Adriatica Cabaret, dopo 17 anni, da Lanciano a Fossacesia”. Così Ivaldo Rulli, direttore artistico di Adriatica Cabaret, ha spiegato il trasferimento della rassegna di cabaret che quest’anno si terrà nel piazzale antistante l'Abbazia di San Giovanni in Venere, venerdì e sabato 25 e 26 agosto, dalle ore 20.30.

“Fin dall’insediamento della prima giunta Pupillo, nel 2011, - commenta Rulli - siamo stati prima costretti ad abbandonare il teatro Fenaroli per le selezioni dei partecipanti ad Adriatica Cabaret ed ora, siamo stati sfrattati anche dalle Torri Montanare senza una valida location alternativa in città”.

Le Torri Montanare da circa 20 anni hanno un’agibilità ed una capienza per sole 100 persone ma, come è ormai noto, fino ad ora si è andati avanti in deroga, rendendole un vero e proprio teatro all’aperto. “Io lo so che dopo i fatti di Torino la situazione è quella che è, - spiega Ivaldo Rulli - ma non è notizia di oggi l’inagibilità delle Torri e so anche che questa non è stata una decisione presa ad personam ma alla fine, con Adriatica Cabaret a Fossacesia, Lanciano perde un altro pezzo importante”.

Rulli, candidato nelle amministrative dello scorso anno nella lista di Forza Italia, accusa l’Amministrazione comunale, e nello specifico il sindaco Mario Pupillo e l’assessore alla Cultura Marusca Miscia di non avergli lasciato scelta. “Ho formalmente chiesto al sindaco Pupillo un incontro per trovare una soluzione e non ho jricevuto risposta. - dice - E’ stata poi l’assessore Miscia a dirmi che avrei potuto fare le serate in piazza Plebiscito, ma senza chiusura al traffico, oppure nello stadio Biondi, per nulla adatto al cabaret oppure in largo dell’Appello, poco capiente per il nostro pubblico”.

Insomma, sembrerebbe essere un addio obbligato quello di Adriatica Cabaret che porterà a San Giovanni in Venere “12 semifinalisti nella prima giornata - afferma il vice direttore artistico del festival Matteo Cotellessa -  che si contenderanno il Delfino d’Oro, dopo i voti della giuria”. Novità dell’anno stand gastronomici e navette gratuite per raggiungere Fossacesia per chiunque ne avesse bisogno. “Ringrazio il Comune di Fossacesia ed il sindaco Enrico Di Giuseppantonio per la grande disponibilità - conclude Ivaldo Rulli - dimstrata dandoci un contributo, il patrocinio e una location meravigliosa”.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi