Monumento martiri delle foibe come una discarica all’aperto - Dal 2011 preso di mira dai vandali più volte

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Cronaca 03/04

Monumento martiri delle foibe
come una discarica all’aperto

Dal 2011 preso di mira dai vandali più volte

Non trova pace il monumento dedicato alla memoria dei martiri delle foibe, nell’omonima piazza, in fondo ai Viali di Lanciano. L’opera, realizzata dal Comitato 10 Febbraio nel 2011, è da subito stata presa di mira dai vandali, più o meno coscienti di cosa andavano a deturpare.

Il monumento, composto da due mani in ferro e quattro lastre di plexiglass trasparente, come a voler ricordare la struttura fisica delle foibe, si è trovata prima monca di una delle due mani e, dopo il restauro dello scorso anno, priva di una delle lastre, scomparsa nel settembre 2016 e mai rimessa al suo posto.

Oggi il monumento è diventato una sorta di “discarica” a cielo aperto dove, probabilmente giovani poco civili ed inclini ancora meno ad una corretta raccolta rifiuti, campeggiano lattine, brick di the, buste di patatine e spazzatura varia. Servirebbe forse un sistema video sorveglianza o solo una più corretta educazione delle fasce più giovani ai monumenti ed al ricordo dei nostri martiri?

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi