Non una di meno: Lanciano si tinge di fucsia e nero - Tante le iniziative in città in programma per l’8 marzo

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 06/03

Non una di meno: Lanciano
si tinge di fucsia e nero

Tante le iniziative in città in programma per l’8 marzo

Stefano Ammirati e Silvia FerranteSarà una giornata intensa di manifestazioni, eventi ed incontri dedicati interamente alle donne il prossimo 8 marzo a Lanciano ed organizzati dalla rete di donne che fa capo al percorso “Non una di meno”, nato in Argentina nell’ottobre 2016 e diffusosi in tutto il mondo per un nuovo femminismo moderno.

“L’iniziativa è nata in Argentina, da un gruppo di donne che hanno deciso di scendere in piazza per manifestare contro la violenza sulle donne - ricorda Stefano Ammirati, Non una di meno - e da lì il percorso si è esteso in tutto il mondo, fino ad arrivare a Roma con la grande manifestazione dello scorso 26 novembre ed alla prima assemblea nazionale del giorno seguente per costruire insieme una nuova cultura contro la violenza che parta dal basso”. Da questa e dalle assemblee tenutesi poi a Bologna, sono nati gli otto punti che muovono l’azione di Non una di meno e la grande manifestazione di mercoledì 8 marzo.

I punti programmatici riguardano la non discriminazione culturale, sociale e lavorativa che le donne, ancora oggi, subiscono ogni giorno. “Sono tante le realtà che hanno aderito a questa rete, - commenta Silvia Ferrante - associazioni, sindacati, collettivi studenteschi e sociali e centri antiviolenza. Durante la manifestazione non ci saranno bandiere né strumentalizzazioni e invitiamo tutte le donne ad indossare il nero ed il fucsia in segno di vicinanza a questa battaglia”.

Si inizierà alle 9 con un corteo che partirà da piazzale Memmo fino ad arrivare in piazza Plebiscito dove saranno riconsegnati alla città i contenuti di Non una di meno. Si prosegue nel pomeriggio, non solo in piazza Plebiscito con stand, letture e mostre fotografiche dalle 15 alle 19.

Una giornata davvero dedicata al mondo delle donne, insomma, cercando di ritrovare il senso più vero della festa della donna, mettendo da parte cene tra amiche e mimose.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi