Bando Feste chiuso, Maurizio Trevisan è il nuovo presidente - Dopo le polemiche per ritardi, l’Amministrazione scioglie le riserve

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 20/02

Bando Feste chiuso, Maurizio
Trevisan è il nuovo presidente

Dopo le polemiche per ritardi, l’Amministrazione scioglie le riserve

Ad un mese esatto dalla chiusura del bando per il nuovo presidente delle Feste di Settembre, l'Amministrazione ha comunicato il nome di chi dovrà occuparsi delle festività patronali di Lanciano. E' Maurizio Trevisan il nuovo presidente, vincitore tra altro sette contendenti: Flavio Pasquini, Camillo Del Romano con Alfredo Fratini, Giacomo Blandini, The school of rock, Vittorio Battistella, Raffaele Jair e Maurizio Di Marco. Ed era stato proprio Di Marco a denunciare, ormai quasi quotidianamente, sui social network, la situazione di stallo portata avanti e la non decisione, nonostante i termini scaduti il 20 gennaio scorso.

"L'Amministrazione Pupillo, al termine di un'approfondita e puntuale valutazione degli elaborati progettuali e dei curricula degli otto candidati alla Presidenza delle Feste di Settembre per il biennio 2017-2018, ha conferito l'incarico di Presidente Pro Tempore del Comitato Feste di Settembre al signor Maurizio Trevisan. - si legge in una nota della stessa Amministrazione - Nel ringraziare tutti i candidati che hanno inteso rispondere all'avviso pubblicato il 14 novembre 2016, l'Amministrazione formula i migliori auguri di buon lavoro al signor Maurizio Trevisan, il cui progetto e curriculum è risultato adeguato all'incarico in questione. L'Amministrazione si riserva di valutare la riconferma dell'incarico per l'anno 2018 al termine dell'edizione 2017 delle Feste, al fine di accertare il rispetto degli impegni assunti".

Una decisione che si attendeva ormai da parecchio e su soprattutto Maurizio Di Marco aveva mantenuto alta l'attenzione chiedendo più volte un incontro con il sindaco Mario Pupillo ma al momento ancora nulla di fatto. “Capisco le priorità, ricevere un ministro è sicuramente più importante di parlare con me sia chiaro! - afferma Maurizio Di Marco dal suo profilo Facebook riferendosi all’incontro con il ministro della Repubblica del Congo (QUI l'articolo) - Ma io avevo fatto una richiesta scritta per incontrare il sindaco e avere delle risposte che ad oggi, 20 febbraio 2017, non ancora arrivano. Pur non volendo polemizzare non posso fare altro che puntualizzare questo fatto, mi chiedo se a Lanciano esiste una maggioranza e se esiste un’opposizione, il silenzio a me non è mai piaciuto, il silenzio nasconde, il silenzio uccide la democrazia e la trasparenza di un popolo, il silenzio è indifferenza. Cosa dovrei pensare? - si chiede - Uso FB come valvola di sfogo per "interrogare" i miei amici e le persone che conosco per aiutarmi a capire, a comprendere le cause che hanno scatenato questo silenzio e questa indifferenza”.

A quanto pare, l'incontro ora non sarà più necessario perché seppur con ritardo, Lanciano ha un nuovo presidente delle Feste.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi