Frana a Santa Giusta, entro il 2017 l’inizio dei lavori - Drenaggi e muri di contenimento per eliminare l’acqua

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 17/02

Frana a Santa Giusta,
entro il 2017 l’inizio dei lavori

Drenaggi e muri di contenimento per eliminare l’acqua

Stefano Rastelli, Fausto Boccabella, Pino Valente e Mario Pupillo“Speriamo di riuscire a far partire i cantieri entro il 2017 ed a terminare i lavori in un anno così da dare, finalmente, una risposta concreta ai residenti”. Così l’assessore ai lavori pubblici Pino Valente, insieme al sindaco Mario Pupillo ed agli ingegneri Stefano Rastelli e Fausto Boccabella, ha presentato ufficialmente il progetto che riguarda la messa in sicurezza del costone franoso in contrada Santa Giusta, nei pressi della chiesa.

“Il nostro è un progetto esecutivo già cantierabile - afferma Valente - per questo abbiamo ottenuto un punteggio più alto, utile per reperire fondi dalla Regione (QUI l’articolo, ndr) e così partiremo con questo primo lotto da 1 milione e 500 mila euro nella speranza di riuscire ad avere ulteriori nuovi finanziamenti per poter completare l’intero lavoro per un ammontare complessivo di 2 milioni e 600 mila euro”.

L’intervento riguarderà circa 300 metri, nella zona più problematica nella contrada, quella in cui la frana, soprattutto a causa dell’ultima ondata di maltempo, si è ulteriormente avvicinata alle abitazioni evacuate nuovamente da circa due settimane.

“Sono diverse le zone di Lanciano attenzionate ma i requisiti per reperire fondi sono molto severi: - spiega Boccabella - un progetto esecutivo e la presenza di un rischio elevato e per quel tratto in Santa Giusta ci sono entrambi”. I lavori saranno soprattutto mirati all’eliminazione dell’acqua ed al drenaggio per consolidare il territorio.

“Inseriremo dei dreni per togliere l’acqua in eccesso, vera causa della frana - sottolinea Rastelli - e così ristabilizzeremo i terreni. In aggiunta, - prosegue - sono previsti dei muri di contenimento con gabbioni flessibili così le acque saranno naturalmente portate a valle e risolveremo il problema”. L’auspicio è di poter portare nel più breve tempo possibile a termine la parte burocratica così da non tremare con ogni pioggia o nevicata considerevole.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi