Mostra video pornografici a minore 64enne agli arresti domiciliari - L’uomo avrebbe indotto la ragazzina a compiere atti sessuali

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
 
 

Lanciano   Cronaca 15/02

Mostra video pornografici a minore
64enne agli arresti domiciliari

L’uomo avrebbe indotto la ragazzina a compiere atti sessuali

Il Gip di Lanciano, Massimo Canosa, ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di un uomo di 64 anni di Casoli ritenuto responsabile di corruzione di minorenne.

Il reato consisterebbe nell’aver mostrato ad una ragazzina di 14 anni che viaggiava sullo scuolabus materiale pornografico inducendola a compiere atti sessuali.

Le indagini condotte dalla compagnia carabinieri di Lanciano e stazione di Casoli, sono partite a seguito della denuncia dei genitori della minore. A seguito delle risultanze investigative l'indagato, tra febbraio e agosto 2016, abusando delle funzioni di incaricato di servizio pubblico e approfittando della naturale ingenuità della bambina a lui affidata per ragioni di vigilanza e custodia, le avrebbe inviato video pornografici sul suo cellulare inducendola a compiere atti sessuali e in particolare a ritrarsi nuda e a masturbarsi chiedendo poi l'invio delle immagini sul proprio telefonino.

Le indagini, coordinate dal pm Rosaria Vecchi, proseguono per accertare se vi siano analoghi episodi nei confronti di altri minori. Nell'ordinanza cautelare il Gip rimarca "l'estrema gravità dei fatti da parte dell'indagato che strumentalizzando la propria attività lavorativa, finalizzata a rendere un servizio alla collettività, si sarebbe procacciato di soddisfare le sue turpi deviazioni sessuali".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi