Orecchioni: "amministrazione trasparente e responsabile" - Il capogruppo di Progetto Lanciano commenta positivamente le linee programmatiche

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Politica 14/02

Orecchioni: "amministrazione
trasparente e responsabile"

Il capogruppo di Progetto Lanciano commenta positivamente le linee programmatiche

Carlo OrecchioniIl documento programmatico illustrato dal sindaco e dagli assessori è impostato nell’ottica di una  continuità politico-amministrativa che rappresenta la prosecuzione del lavoro impostato negli anni precedenti e che ha come fine il raggiungimento di obiettivi per i quali non sono sufficienti solo cinque anni di governo cittadino ma che possono essere realizzati soltanto nel corso di un secondo mandato. Nel primo periodo sono stati piantati i semi, è stata avviata la progettualità, durante questo quinquennio ci aspettiamo di raccoglierne i frutti”. Così Carlo Orecchioni, capogruppo in consiglio comunale di Progetto Lanciano, commenta le linee programmatiche esposte ieri in consiglio comunale (QUI l’articolo). 

Sopra di noi incombe una gravissima crisi economica e finanziaria, che non ha precedenti simili nella storia recente, e della quale non è dato intravedere la fine. Le conseguenze di questa crisi, scuotono le fondamenta delle amministrazioni locali con conseguenze pesantissime a danno dei cittadini e delle famiglie. Sugli enti locali, ed in particolare sui Comuni, si scarica gran parte del peso dei tagli adottati in questi ultimi anni. - sottolinea Orecchioni - Dovremo riuscire nella missione quasi impossibile di continuare a soddisfare le esigenze prioritarie di servizi e prestazioni con assai meno risorse rispetto al passato. Non sarebbe giusto né onesto scaricare i costi della crisi e le conseguenze del taglio delle risorse sui servizi primari e sulle fasce più deboli di cittadini: le famiglie, i giovani, gli anziani”.

Con questo documento programmatico, per Orecchioni, l’amministrazione Pupillo intende tradurre in proposte di azione il programma elettorale con cui si è confrontata con gli elettori nel giugno scorso in occasione delle elezioni amministrative comunali. Queste linee programmatiche saranno quindi alla base dell’operato nel corso del mandato amministrativo 2016-2021.

“Proseguendo quanto avviato nel quinquennio 2011-2016 - continua il capogruppo di Progetto Lanciano - questa maggioranza si impegna a continuare sul modello amministrativo fondato su idee chiare: amministrazione corretta, trasparente e responsabile, coinvolgimento dei cittadini e condivisione delle scelte. La piena disponibilità del sindaco e di tutti gli amministratori nei confronti della cittadinanza, continuerà ad essere l’elemento base che qualificherà ogni tipo di intervento. L’amministrazione intende proseguire nella valorizzazione del territorio e dell’identità locale, nella tutela dell’ambiente, nell’innovazione tecnologica, proseguendo il processo di rinnovamento del paese. Verrà perseguito il rapporto sinergico con le associazioni operanti nel territorio, - spiega - ritenute grande patrimonio da tenere sempre al centro della nostra vita sociale e  il necessario e fondamentale confronto con i comuni circostanti, per affrontare i problemi e coordinare le iniziative in una visione ampia e sovra-comunale”.

E valuta cruciale per l’amministrazione questo punto sul programma di mandato perché “sulla valutazione se sia efficace o meno, si gioca parte della sua credibilità e della sua capacità istituzionale”. 

“Noi del gruppo Progetto Lanciano esprimendo un giudizio ampiamente positivo, assicureremo al sindaco e alla giunta l'impegno cui tutti noi, maggioranza e opposizione, siamo stati chiamati, cioè lavorare per il bene comune della città di Lanciano, garantendo continuità e partecipazione appassionata alle scelte che ci attendono, con la consueta autonomia di giudizio e leale collaborazione che ci contraddistingue. - conclude Carlo Orecchioni - Vogliamo come forza civica di questa coalizione continuare ad essere la voce, la rappresentanza attiva e creativa dei cittadini nelle istituzioni comunali”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi