L’amministrazione lancia lotta alla sosta selvaggia - Si rischiano multe dai 40 agli 84 euro

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
 
 

Lanciano   Attualità 13/02

L’amministrazione lancia lotta
alla sosta selvaggia

Si rischiano multe dai 40 agli 84 euro

Parte oggi un’azione decisa e puntuale per arginare il fenomeno della sosta selvaggia in città chiedendo la collaborazione dei cittadini ma nello stesso tempo applicando tolleranza zero nei confronti dei trasgressori. E’ quanto annunciato in una conferenza stampa dal sindaco Mario Pupillo insieme all’assessore a mobilità e commercio Francesca Caporale, ed al comandante della Polizia Municipale di Lanciano Guglielmo Levante a seguito delle numerose segnalazioni circa comportamenti inqualificabili da parte di automobilisti che mettono in pericolo la circolazione stradale e pedonale con i parcheggi in divieto di sosta.

“La conferenza di questa mattina è solo il primo passo di una campagna di sensibilizzazione che vogliamo avviare per far sì che questa fastidiosa minoranza riduca il suo impatto negativo sulla città, in termine di immagine e sui cittadini, in termini di sicurezza stradale. - commenta il sindaco Mario Pupillo - Si tratta di esigere il rispetto di quelle regole che la maggior parte degli automobilisti già osserva tutti i giorni e di ribadire ancora una volta che questi comportamenti non sono e non saranno tollerati”.

E nonostante l’organico ridotto, anche grazie all’aiuto delle nuove tecnologie, la Polizia Municipale punirà i trasgressori per disincentivare comportamenti inappropriati. “Siamo davvero pochi ed è difficile portare avanti il nostro lavoro con i numeri con cui siamo costretti a scontrarci (a lavorare ci sono 18 agenti a fronte dei 51 previsti dalla legge, ndr). - spiega Levante - E anche se non riusciamo ad essere presenti dovunque chiediamo ai cittadini di darci una mano e di rispettare le regole non per il timore di una multa, ma perché è giusto così”. Guglielmo Levante, Mario Pupillo e Francesca Caporale

Questa nuova azione vuole andare incontro anche ai commercianti ed al danno di immagine che la sosta selvaggia provoca alla città. “Un'auto lasciata in doppia fila, oltre a rallentare il traffico può bloccare un mezzo pubblico o di soccorso; un'auto sulle strisce pedonali può bloccare un diversamente abile in carrozzina o un genitore con il passeggino. - sottolinea l’assessore Francesca Caporale - Dovrebbe essere superfluo ribadire questi concetti di convivenza basilare, ma purtroppo non è così, come dimostrano anche le foto messe gentilmente a disposizione Franco Mastrangelo, il curatore del blog Autostop che ringrazio per la collaborazione”.

I trasgressori rischiano multe dai 40 agli 84 euro, con rimozione forzata in caso di sosta in prossimità di marciapiedi, incroci e passaggi pedonali.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi