Dopo più di 35 ore torna la luce in quasi tutte le contrade - E’ di nuovo black out dell’illuminazione pubblica

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
 
 

Lanciano   Cronaca 17/01

Dopo più di 35 ore torna la luce
in quasi tutte le contrade

E’ di nuovo black out dell’illuminazione pubblica

Ore 21.15 - Dopo oltre 35 ore, è tornata la luce in quasi tutte le 14 contrade di Lanciano rimaste al buio da ieri. Da alcune ore però è di nuovo black out dell'illuminazione pubblica, da viale Marconi al centro città. Corrente elettrica, seppur ballerina, anche a San Vito Chietino, mentre a Fossacesia ci sono ancora alcune zone al buio.

Ore 19 - Dopo più di 30 ore è tornata la luce nelle contrade di Madonna del Carmine, Nasuti e Sant'Amato.
A Lanciano uffici pubblici chiusi anche nella giornata di Domani, mercoledì 18 gennaio. 

Ore 17 - Ancora problemi di corrente elettrica anche a Treglio. "L'Enel è in grande difficoltà e avrà problemi a ripristinare il servizio elettrico - afferma il sindaco Massimiliano Berghella in riferimento alle contrade di Castellana, San Martino e Sacchetti - Sono in continuo contatto con i responsabili di zona e gli operai dell'Enel. Consiglio a tutti di munirsi di generatori propri".

Ore 16.45 - Dopo le abbondanti nevicate dei giorni scorsi, e in attesa della nuova annunciata perturbazione, a preoccupare ci sono viabilità e pericolo crolli. Nonostante ci siano mezzi al lavoro, il ritorno ad una situazione di normalità appare oggi ancora lontano. Diversi sono i rami e gli alberi caduti a causa del peso della neve creando ulteriori danni alla circolazione, come ad esempio in viale Cappuccini, nei pressi della scuola media Umberto I.

A Treglio le scuole saranno chiuse anche domani, mercoledì 18 gennaio, mentre a Fossacesia le attività didattiche sono sospese fino a giovedì 19 gennaio.

17 gennaio - ore 13.00 - Sospensione delle attività didattiche fino a sabato 21 gennaio a Lanciano.

“Abbiamo circa 12 mila cittadini senza luce, acqua, gas. Ho appena inviato una nota al Prefetto di Chieti e al Presidente Luciano D’Alfonso per chiedere aiuto: abbiamo bisogno di gruppi elettrogeni per le 14 contrade senza luce, di 10 ulteriori mezzi spazzaneve e spargisale da aggiungere a quelli delle ditte già incaricate, di 5 fuoristrada per assistenza socio sanitaria della popolazione senza corrente da oltre 24 ore”. A comunicarlo il sindaco Mario Pupillo che in un nota sottolinea lo stato di assoluta emergenza in cui versa la città di Lanciano a causa del maltempo che, secondo le previsioni meteo, non accenna ad attenuarsi.

Ci sono ancora 14 contrade e alcune zone del centro città senza luce da oltre 24 ore per un traliccio caduto tra Vasto e San Salvo: Santa Maria dei Mesi, Torre Marino, Marcianese, via Santo Spirito, Camicie, Re di Coppe, Spaccarelli, Sant'Amato, Colle Campitelli, Nasuti, San Iorio, Madonna del Carmine, Costa di Chieti, Rizzacorno.

La Sasi ci ha comunicato un duplice problema che sta lasciando gran parte della città e del comprensorio senz'approvvigionamento idrico. A Fara San Martino c'è un problema di natura elettrica, mentre in zona c'è una rottura grave di una condotta per cui saranno necessarie diverse ore di lavoro. A questo si aggiunge il problema di fornitura di metano in contrada Serroni e Torre Sansone.

“E' un evento assolutamente eccezionale e imprevedibile nelle modalità che sta mettendo in ginocchio Lanciano, siamo in un'emergenza che deve essere gestita a livello sovra comunale: - afferma Pupillo - non avendo garanzie sul ripristino di acqua e energia elettrica e alla luce delle previsioni che annunciano una situazione ancora grave fino a giovedì rivolgo il mio appello a Regione e Prefettura per un intervento tempestivo utile a fronteggiare questa emergenza”.

Intanto San Vito Chietino è senza luce da più di 24 ore mentre a Fossacesia e Santa Maria Imbaro sta via via tornando.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi