Temperature in rialzo: pericolo caduta neve dai tetti - Scuole sgomberate dalla neve

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Cronaca 09/01

Temperature in rialzo: pericolo
caduta neve dai tetti

Scuole sgomberate dalla neve

12 gennaio, ore 14.30 - Cielo terso, sole e temperature in rialzo rendono finalmente le giornate più piacevoli, il traffico più fluido e circoscrivono il ghiaccio solo nelle ore più fredde e nelle strade meno battute. Il sole porta però anche alcuni possibili disagi e pericoli, come la caduta della neve dai tetti. Sono già molti i tratti di marciapiedi deliminati da transenne o chiusi al passaggio pedonale per evitare spiacevoli incidenti.
Intanto ingressi, marciapiedi e parcheggi nei pressi delle scuole sono quasi completamente sgomberati dalla neve. 


11 gennaio, ore 16.30 -
Proseguono le operazioni di sgombero di strade e marciapiedi soprattutto nei pressi degli istituti scolastici con numerosi mezzi e uomini al lavoro. Iniziate anche le operazioni di rimozione della neve acculumata, trasportata fuori città da camion, per ricreare parcheggi.

Non mancano però ancora alcuni disagi, anche in pieno centro. In corso Trento e Trieste segnalano la presenza di una grande lastra di ghiaccio esattamente nel mezzo della carreggiata che blocca gran parte delle auto in transito.

Ore 12.30 - Anche a Lanciano le scuole saranno chiuse giovedì 12 gennaioL'ordinanza è stata emessa dopo una riunione con il Centro Operativo Comunale in cui sono state illustrate dai tecnici le relazioni sullo stato dei luoghi delle scuole, delle piazzole di sosta degli autobus e dei minibus, dei percorsi pedonali abitualmente utilizzati dagli studenti. Il tutto alla luce delle previsioni meteo del Centro Funzionale d'Abruzzo che annunciano tra oggi e domani temperature abbondantemente sotto lo zero, massime stazionarie e minime in calo con rischio concreto ed esteso di gelate, anche in pianura.

Le lezioni dunque riprenderanno regolarmente venerdì 13 gennaio, quando secondo le previsioni dell'Areonautica Militare Italiana la fase critica dell'ondata di gelo e neve verrà superata con temperature intorno ai 4° e assenza di precipitazioni nevose. 


11 gennaio ore 11.30 - Non è bastato il sale ad arginare il pericolo ghiaccio questa mattina sulla strade di Lanciano. Sole e temperature più clementi stanno ora aiutando gli uomini impegnati a sgomberare strade e marciapiedi dalla neve ed a rendere più sicuri soprattutto ingressi, parcheggi e marciapiedi nei pressi delle scuole. E mentre in diversi paesi del circondario sono già state emanate ordinanze di sospensione delle attività didattiche anche per domani (QUI l’articolo), il Comune di Lanciano deciderà in giornata.

Ore 16.00 - Sebbene la viabilità nelle strade principali sia ormai quasi tornata alla normalità sono ancora diversi i luoghi di Lanciano ancora sotto la neve in attesa del passaggio di spazzaneve e spargisale. In via Parma, questa mattina, sono passati i mezzi per sgomberare la via in cui sono centro di riabilitazione San Stefar ed il parcheggio multipiano nei pressi dell’ospedale ma nella parallela via Brescia ancora nulla. “C’è neve ovunque, - ci dicono i residenti - sia in strada che nei parcheggi e ora è talmente alta che è quasi impossibile uscire con la macchina”.

Situazione simile anche in contrada Torre Sansone dove i residenti lamentano di non aver mai visto mezzi al lavoro. “Quest’anno si sono dimenticati di noi. - ci raccontano - Si è visto qualcuno solo dopo la prima nevicata di giovedì e fino a ieri mattina più nulla. Io sono riuscito ad uscire comunque in macchina, ma non senza difficoltà data dalla neve non rimossa per più di due giorni”.

10 gennaio, ore 9.30 - Per il sesto giorno consecutivo Lanciano si è svegliata sotto la neve che tuttora non accenna a smettere. Nonostante le nuove precipitazioni nevose, nelle strade principali si circola senza troppi probemi. Mezzi e uomini sono a lavoro per migliorare la viabilità e soprattutto liberare le vie di accesso alle scuole in vista di una possibile riapertura dopodomani.Uomini a lavoro davanti la scuola Eroi Ottobrini

9 gennaio, ore 21.00 - Salvo peggioramento delle condizioni atmosferiche,domani, martedì 10 gennaio, la raccolta dei rifiuti in tutti i comuni serviti da Ecolan si svolgerà regolarmente così come da calendario. Su alcune strade periferiche non ancoraliberate dalla neve potrebbe capitare di non riuscire a raggiungere gli utenti con i mezzi. La raccolta potrebbe comunque subire ritardi e prolungarsi nel corso della giornata, sia a causa delle difficoltà di circolazione nelle strade urbane e sia per il trasporto extra urbano per raggiungere i centri di stoccaggio dei materiali.

Dalle 18 circa, intanto, viale Marconi, via Galvani e tutte le traverse che collegano le due strade sono completamente al buio. Nella notte sono attese nuove precipitazioni nevose ed un ulteriore calo termico.

Ore 16.30 - Scuole chiuse, compresi anche i nidi di infanzia, anche mercoledì 11 gennaio a Lanciano. La sospensione si rende necessaria per il perdurare delle avverse condizioni meteorologiche previste per la giornata di domani e dopodomani, con ulteriori nevicate e diminuzione delle temperature che nella giornata di mercoledì scenderanno abbondantemente sotto lo zero.

Il prolungamento della sospensione è assunto in relazione ai recenti avvisi della Protezione Civile e del Centro Funzionale d'Abruzzo, nonché dei disagi alla viabilità causati dalle abbondanti nevicate in tutto il comprensorio Frentano di provenienza dei circa 4200 studenti delle scuole di Lanciano.  

Sono in corso le verifiche degli impianti di riscaldamento nelle scuole da parte dell'ufficio tecnico, che ha effettuato due interventi alla scuola elementare “Bellisario” per un tubo antincendio scoppiato a causa del gelo e alla scuola media “Umberto I” per la rottura di un termosifone. 

Ore 15.00 - Continua a nevicare a tratti in città, ma la circolazione è quasi completamente ripristinata, soprattutto in centro città e nelle vie principali. I mezzi spargisale e spazzaneve sono all’opera dalle prime ore dell’alba e la raccolta rifiuti è ripresa da questa mattina. Alcuni operatori Ecolan stanno inoltre lavorando per migliorare la percorribilità dei marciapiedi e delle zone pedonali.

“Nelle prossime ore le previsioni annunciano un nuovo peggioramento e per questo stiamo valutando la chiusura delle scuole per altri due giorni. - commenta il sindaco Mario Pupillo - Il problema principale sarà ancora il ghiaccio per questo raccomandiamo la massima attenzione in auto, da utilizzare solo strettamente necessario e solo con gomme termiche o catene da neve”.


9 gennaio, ore 9.15 -
Ancora neve nella notte su Lanciano, così come ampiamente previsto dalle previsioni meteo ma non sono molti i disagi alla circolazione.

Grazie all’azione di mezzi spazzaneve e spargisale, la viabilità è buona soprattutto nelle vie principali. Il sale ha fatto la sua parte rendendo le strade praticabili, ovviamente con auto con gomme termiche o catene;

Piazza Plebiscito questa mattinaper marciapiedi e parcheggi la situazione è invece regredita. Così come annunciato, da questa mattina è ripresa la raccolta rifiuti porta a porta con mezzi Ecolan già al lavoro.

Guarda le foto

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi